INFORMA > CIRCOLARI
Gisc_TV - Lettera all`Eni del 15 giugno 2011
Lettera inviata all`Eni per la richiesta di un incontro e annuncio di azioni di protesta

15-06-2011

Treviso, 15 giugno 2011

Spett.

Eni S.p.A. Div. R&M

Padova

c.a. Dott. Marco Damonte  


Spett.

Eni S.p.A.

Divisione Refining & Marketing

ROMA


Ai Gestori Eni

Della provincia di Treviso, Loro sedi


Oggetto: Richiesta di incontro           

 

Preg.mo Dott. Damonte

come anticipato con l`invito a parteciparVi, ieri sera si è svolta la riunione del Comitato di Colore Eni della Gisc_Treviso, purtroppo per motivi a noi sconosciuti, ma per noi incomprensibili, Lei non era li a spiegare ai propri gestori le intenzioni Sue, o dell`Eni, in merito alla grave situazione delle gestioni del cane a sei zampe in provincia di Treviso. Evidentemente all`Eni si ha paura di un confronto vero con i gestori, oppure si brancola nel buio sul come contrastare la concorrenza, quella vera.

In ogni caso non abbiamo sentito la sua mancanza visto che abbiamo avuto la possibilità di proiettare la registrazione audio/video dell`intervento del direttore Retail Eni, Paolo Grossi, alla convention di Berlino, purtroppo non abbiamo videoregistrato le espressioni dei gestori nel sentire il futuro pensato da Eni per gli stessi, i quali, diversamente da Berlino, non hanno affatto applaudito al termine dell`intervento. Certo che fa una certa impressione sentire il Direttore Grossi affermare che sono sempre ben gradite le critiche dei gestori e che gli stessi devono essere anche propositivi per poi infine vedere che in sala non c`è nessuno dell`Eni, le solite parole di rito.

Detto questo passiamo al Comitato di Colore, si è discusso e analizzato tutto quanto proposto dall`Eni ai gestori per fronteggiare la concorrenza locale, in particolar modo il -10 Iperself, inutile dire che tutto ciò è considerato un palliativo, che da queste parti è necessario un intervento den diverso e fuori dai soliti schemi, c`è bisogno di coraggiose novità, che i gestori non hanno assolutamente sentito nel discorso del Direttore Grossi, quelle scelte coraggiose che i gestori trevigiani sono disposti a fare ma che l`Eni si rifiuta caparbiamente di discutere, scelte che non stanno certamente nel richiamo all`Alitalia fatto dal Direttore il quale si è dimenticato che il carrozzone politico rappresentato dall`Alitalia, ha delle affinità con la stessa Eni incapace di fronteggiare un mercato che si sta lentamente liberando dal monopolio delle sette sorelle. Un collega ha già pensato di fare un manifesto: -10 funzionari all`Eni.

Per quanto sopra è stato deciso di chiedere all`Eni un`ulteriore incontro e procedere con delle azioni di protesta nel caso la risposta sia quella di sempre, possiamo già anticiparle che in caso di una mancata risposta i gestori chiuderanno gli impianti e verranno a manifestare davanti alla Vostra sede di Padova, se ciò non bastasse altra chiusura e altra manifestazione 600 chilometri a sud, in via Laurentina, poi c`è anche dell`altro.

Pertanto siamo formalmente a chiederLe un incontro urgente con i rappresentati del Comitato di Colore Eni della Gisc_Treviso al fine di discutere e risolvere le gravissime situazioni economiche dei Gestori Eni della provincia di Treviso conseguenti alla forte concorrenza locale.

Distinti saluti.

Il Presidente - Moreno Parin